La forza delle start up

Idee, sogni, proiezioni, fantasie, visioni… Lampadine che si accendono e che in alcuni casi rappresentano l’uovo di Colombo 3.0. Viviamo il tempo della “start up”, la possibilità di trasformare la “grande pensata” in qualcosa di concreto e vincente… Lo sanno bene le nuove generazioni che, sulla scia di quelle avventure The-Startupstraordinarie artefici dei profondi cambiamenti dei nostri orizzonti, sono sempre più pronti a lanciarsi dal trampolino dell’iniziativa.

Lo fanno con piattaforme di contenuti digitali, applicazioni ad alta tecnologia, sistemi  rivoluzionari di database, ma anche con geniali dispositivi pensati a semplificarci la vita… E’ il caso di Jobby, la prima app dedicata al lavoro “a portata di mano”. Consegne dall’altra parte della città, lunghe code per documenti, assistenza agli amici a 4 zampe, piccoli lavoretti domestici: tutte incombenze che si risolvono all’istante…

Inseguire l’idea visionaria paga sempre: in qualche caso resta lì, tra il cervello e il mouse, in attesa di sviluppi, in altri spicca il volo per diventare una vera e propria realtà imprenditoriale. Sono sempre di più le start up divenute imprese di successo in un baleno, tanto da essere definite il Big Bang della storia dell’economia.

Creatività, impegno, squadra, business plan: requisiti indispensabili per dare il via all’avventura e ribaditi anche dal giovane gruppo di idesteve-jobs-1atori di “We are Social”, fucina di idee creative che mira a misurare e sviluppare lo scambio di valore tra brand e consumatore.

Ieri startup, oggi realtà della new economy: il futuro corre sul filo della digital innovation… E se di Silicon Valley per ora ce n’è una, e non sempre raggiungibile, perché non provarci?

Post precedente

Floral Mood

Post successivo

luoghi insoliti