Corea del Sud…cani e gatti al posto dei Figli!

In Corea del Sud, ma anche in Giappone, i costi di gestione sociale sempre piu’ alti dei IMG-6276bambini ed il sacrificio al quale sono costretti i genitori hanno originato lo sviluppo del “single with pet”, che sta ormai diventando un vero trend.

Il paese brulica di varie razze canine molto amate dal popolo coreano e a seguire un indotto pazzesco tra veterinari ad ogni angolo e vere e proprie SPA for dog dove si applicano speciali stili di toelettatura per “liberare il carattere del cane”.

IMG-6626I coreani usano dedicare ai cani e ai gatti la stessa cura che dedicano a loro stessi cercando di renderli piu’ umani possibile.

Tagliare il pelo del proprio cane non e’ solo un motivo di igiene ma diventa una vera e propria questione di stile, spesso le razze in Corea si distinguono proprio dal taglio della loro chioma.

Anche per i felini vige la stessa cura che spinge alcuni padroni piu’ facoltosi ad accompagnarli in veri e propri alberghi per gatti  nel quartiere Gangnam di Seoul. Le IMG-6603stanze e le suite costano dai 35 ai 50 dollari al giorno, sono attrezzate con cuscini imbottiti, hanno una parte dedicata alla SPA e scalini e gallerie per il loro divertimento. Dulcis in fondo anche una speciale rete di videocamere e microfoni dove il padrone puo’ vedere e parlare con il proprio gatto!

Nei principali parchi di SeouIMG-6271l si possono incontrare vere colonie di gatti che vivono in un pezzo di terreno libero ma contrassegnato da cartelli ben visibili per informare i passanti della loro presenza invitandoli a rispettarli.

Per la loro cura e mantenimento ogni giorno transita nel parco una CAT CAR con orecchie da gatto che porta cibo e se necessario medicinali.

In Asia  cani e gatti hanno addirittura un proprio account Instagram gestito dai “genitori padroni” convinti che il loro animale possa fare cose da umani. Per questo motivo mIMG-6593olti giovani, i cosiddetti millennial iniziano a posticipare l’arrivo dei figli dedicando anima e cuore agli amici a quattro zampe.

Dato l’incremento, negli ultimi anni si e’ sviluppato un mercato del pet veramente bizzarro come ad esempio le carrozzine per cani e gatti sviluppate ormai  con il massimo della tecnologia e optional.IMG-6592

I cani, ma anche gatti, li si incrocia per le strade di Seoul in braccio si propri padroni o comodi nei loro passeggini.

Per rendere il tutto più “umano” possibile sono nati anche i resort per le vacanze degli amici pelosi che ospitano cane/gatto e padrone e intrattengono con programmi di attività come veri e propri villaggi vacanze.

IMG-6598Ci sono le gite in canoa, i corsi di nuoto (salvagente obbligatorio), gite in bus, sfilate in spiaggia…fino ad arrivare alla visione del tramonto o di un movie con il proprio padrone.

Inutile a questo punto elencare l’infinita di DogCaffe’ e CatCaffe’ presenti in tutta la Corea che per distinguersi dal resto del mondo ne ha fatto nascere alcuni dove si puo’ sfogliare un catalogo e adottare il fedele amico con una vera e propria cerimonia!

In Corea del Sud sono presenti varie razze canine ma quella considerata l’eccelIMG-6605lenza e’ il Jindo Dog che dal 1962 e’ diventato il cane simbolo del paese. Questi cani sono originari dell’isola omonima di Jindo, a sud est della penisola coreana, e vivono preservati dagli allevatori come dei veri e propri tesori.

Se si vuole visitare o soggiornare sull’isola con il proprio cane bisogna attenersi a regole rigidissime mostrandone pedigree o addirittura procedendo alla sterilizzazione. I Korea Jindo Dog presenti sull’isola sono considerati come monumenti, posseggono speciali microchip numerati che li differenziano dagli altri sparsi nel paese e il Governo spende circa 75 milioni di dollari anno per quella che definisce una “conservazione scientifica”….

….Dalla Scienza al surreale, ma reale è la clonazione del proprio cane morto, possibile in Corea gia’ dal 2005. Si tratta di una scelta fatta da padroni veramente ricchi, dal IMG-6613momento che la spesa si aggira intorno agli 80 mila euro. Un’azienda coreana si dedica da tempo alla manipolazione di cellule di cani morti i cui proprietari vogliono avere una copia genetica.

I clienti arrivano da varie parti del mondo ma vengono preventivamente informati che non avranno un cane identico ma solo un gemello nato da un parto vero con madre cane surrogata. Gli animali clonati sono praticamente identici, possono avere leggere differenze su striature o colore degli occhi, tutto replicato tranne il carattere. Il sistema e’ veramente esasperato…con milioni di CANI e GATTI la clonazione e’ assolutamente NON necessaria!

 

Post precedente

Thailandia

Post successivo

Corea del Sud...il paese più Robot Friendly del mondo